Guè Pequeno in concerto al Demodè

Domenica 18 febbraio al Demodè Club di Modugno (Ba) Guè Pequeno si esibirà in concerto con una tappa del suo “Gentleman Tour” (unica in Puglia), spettacolo musicale con il quale il noto rapper propone il suo nuovo lavoro discografico, che gli ha fatto ottenere 31 certificazioni dalla Federazione Industria Musicale Italiana, tra dischi d’oro e di platino.

Non vedo l’ora di essere a Bari, al Demodè, per presentare questo mio lavoro – ha affermato Gue Pequeno – perché lì trovo sempre una bella accoglienza e si mangia bene. Penso che ‘Gentleman’ sia un album importante per il rap italiano, al quale, tra l’altro, ho lavorato parecchio e mi ha dato tante soddisfazioni”.

Guè Pequeno, nome d’arte di Cosimo Fini, è nato a Milano nel 1980 e ha iniziato il suo percorso artistico nel 1997, insieme a Jake La Furia, con la formazione Sacre Scuole, a cui si è aggiunto Dargen D’Amico, compagno di classe di Pequeno. Al trio si è avvicinato anche il beatmaker Don Joe e dopo poco, nel 2002, ha preso vita il gruppo Club Dogo. Parallelamente, tre anni dopo Guè ha iniziato anche la carriera da solista, pubblicando l’EP “Hashishinz Sound Vol. 1”, insieme al produttore italo-angolano Deleterio. L’anno successivo ha pubblicato il mixtape “Fastlife Mixtape Vol. 1”, inciso con DJ Harsh e tre anni più tardi la “Fastlife Mixtape Vol. 2 – Faster Life”. Nel 2011 è arrivato il primo album “Il ragazzo d’oro”, al quale sono seguiti dopo due anni “Bravo ragazzo”, “Vero” nel 2015, “Santeria”, lavoro realizzato insieme al collega Marracash nel 2016 e il 30 giugno 2017 “Gentleman”, pubblicato dalla Universal Music Group e dalla nota etichetta discografica Def Jam Recordings. Con questo lavoro Guè Pequeno ha trionfato per i singoli, guadagnando il doppio Disco di Platino per “Milionario” brano che vede la partecipazione vocale di El Micha, il primo Platino per “Trinità” e l’Oro per “Punto su di te”. Quest’ultima raccolta di Guè, che vede la partecipazione di altri nomi di spicco della musica italiana, come Sfera Ebbasta, è una fotografia alla scena attuale, dalle sonorità più fresche rispetto ai lavori precedenti, nel quale non mancano una spiccata personalità e la voglia, ancora una volta, di mettersi in gioco.

Come da sempre accade nell’hip-hop, anche in questo lavoro ci sono molte feauturing. È stato bello registrare insieme ad altri colleghi e lasciarsi ispirare. È stata un’esperienza ricca di scambi e di aneddoti che non si possono raccontare, ma certamente positivi”.

Durante il suo concerto “duro e crudo, visivamente innovativo”, come lui stesso ha definito, saranno proposti i brani di “Gentleman”, ma anche le canzoni più apprezzate della sua discografia, tra cui “Squalo”, “Ultimi giorni” e “Rose nere”.

telecomando-poptv-pieno